Corso di formazione online contro il bullismo omotransfobico

Inizierà Giovedì 14 Gennaio il primo dei 6 corsi di formazione online “PREVENZIONE E CONTRASTO DEL BULLISMO OMOTRANSFOBICO”, organizzato dal gruppo Scuola del MOS con la supervisione scientifica del Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia dell’Università degli Studi di Cagliari e con il patrocinio dell’Ordine delle Psicologhe e degli Psicologi della Sardegna. Il corso è rivolto al personale docente delle scuole primarie e secondarie della Regione Sardegna.
Il bullismo omotransfobico è una specifica forma di discriminazione che consiste in azioni deliberate da parte di uno o più individui finalizzate a denigrare un’altra persona per il suo orientamento sessuale o per la sua identità di genere percepita come non conforme. Essere bersaglio di bullismo omotransfobico può esporre a una condizione di grave disagio che spesso le vittime vivono in solitudine per non deludere le aspettative di eterosessualità che le persone di riferimento nutrono nei loro confronti. I fatti di cronaca testimoniano quotidianamente quanto sia diffuso il fenomeno e quanto possano essere pericolose le sue conseguenze. La recente approvazione da parte della Camera dei Deputati, fra enormi polemiche, del Disegno di Legge contro l’omotransfobia è un’ulteriore conferma della necessità di realizzare urgentemente interventi mirati a prevenire e contrastare il bullismo omofobico.
“I miei compagni di classe mi bullizzavano fuori e dentro la scuola, con cori sugli autobus e urla in strada” racconta Fabrizio, del Gruppo Scuola del MOS “Ma quello che mi faceva più male era l’indifferenza dei docenti che, quando trovavano scritte sulla lavagna come “Fabrizio è gay”, giravano la lavagna e cominciavano la lezione come se niente fosse”. La scuola, in quanto contesto educativo fondamentale, dovrebbe favorire l’espressione identitaria e la piena inclusione delle alunne e degli alunni LGBTQI (Lesbiche, gay, Bisessuali, Trans*, Queer, Intersex ) in un periodo fondamentale della loro vita. Ma spesso questo non avviene e non solo per la “insensibilità” della o del docente ma, piuttosto, per la mancanza degli strumenti utili a riconoscere gli episodi di bullismo omotransfobico e, soprattutto, ad intervenire in maniera adeguata. Il corso di formazione intende colmare queste lacune e permettere alle e ai docenti di affrontare gli episodi di bullismo ma, anche, di pianificare interventi finalizzati alla prevenzione e alla riduzione del fenomeno.

Per le iscrizioni è necessario compilare il modulo disponibile al seguente link entro una settimana prima dell’inizio di ciascun corso. Il corso è a numero chiuso. Le iscrizioni saranno accolte secondo l’ordine di arrivo. Il corso è gratuito grazie al finanziamento della Fondazione di Sardegna

  • reply Stefania Palmieri ,

    Buongiorno,
    sono una docente di una scuola secondaria e sarei interessata a questo corso.

    • reply Salvatore Ricciu ,

      Salve,
      per la partecipazione al corso deve compilare il form presente a questo link, nella pagina troverà tutte le istruzioni necessarie.

    Leave a comment