Calendario

Feb
8
Sab
Alghero. Facoltà di Architettura e MOS presentano: Il Rosa Nudo @ Facoltà di Architettura
Feb 8@18:30–21:00
rosanudo

In occasione delle ricorrenze legate alla Giornata della Memoria, Le Città Invisibilisono liete di annunciarvi che, in collaborazione con la Facoltà di Architettura di Alghero ed il MOS- Movimento Omosessuale Sardo, l’8 febbraio presso i locali della Facoltà di Architettura di Alghero, verrà proiettato “IL Rosa Nudo”, un film di Giovanni Coda.
Un film per l’anima, un film per non dimenticare.

Seguirà un dibattito con il regista del film, una delegazione del Mos e molti altri ospiti con i quali affronteremo vari temi legati al film, all’olocausto e alla sua memoria.

“Dimenticare? Cancellare? È come se avessi concentrato, nella morsa nazista, tutta la mia forza solo sul pensiero di
sopravvivere e non su quello di ricordare. Mi sono rimasti da narrare solo frammenti casuali, il cui disordine mi rende anche oggi un uomo incerto.”

“Tra le milioni di vittime colpite dalla follia nazista nel periodo della seconda guerra mondiale il francese Pierre Seel fu imprigionato nel campo di concentramento di Schirmeck perché omosessuale. Sopravvissuto a questa esperienza terrificante, fatta di torture e umiliazioni, dopo la fine del conflitto si è sposato, è diventato padre e ha cercato di vivere una vita normale. Nel 1982 però, è il primo a denunciare le terribili vicende che lo hanno accomunato a migliaia di altri omosessuali, marchiati come lui con il triangolo rosa: un coming out clamoroso che aggiunge altro orrore all’orrore. Il Rosa Nudo, prendendo spunto dalla sua autobiografia “Moi, Pierre Seel, Déporté homosexuel, racconta in maniera teatrale ed evocativa l’Omocausto, soffermandosi sulle teorie scientifiche per la cura dell’omosessualità di Carl Peter Veerne, che hanno aperto la strada alle persecuzioni naziste”

Ott
11
Sab
Seminario sull’identità sessuale, omo/transfobia, diritti GLBTQ @ CCS Borderline
Ott 11@15:30–18:30
Seminario sull'identità sessuale, omo/transfobia, diritti GLBTQ @ CCS Borderline | Sassari | Sardegna | Italia

Un seminario per approfondire tutte le tematiche connesse all’identità sessuale, all’omofobia, al coming out ed ai diritti di gay, lesbiche e transgender

  • Omosessuali si nasce o si diventa?
  • L’identità sessuale, che cos’è questa sconosciuta?
  • Qual’è la differenza tra ruolo di genere e identità di genere?
  • Ti sei mai chiesto/a cosa sono l’orientamento sessuale e il sesso biologico??

Di questo e molto altro parleremo in due appuntamenti dedicati alla formazione interna ed all’analisi delle tematiche connesse all’omosessualità ed alla transessualità per dare risposta a tutti quegli interrogativi che ci poniamo ogni giorno!!!
Scopriremo che esistono diversi fattori che compongono l’identità sessuale e quali sono gli elementi psicologici, sociologici e quelli legati al binomio cultura/natura ai quali appartengono.

Ma non finisce qui!!! Analizzeremo insieme i percorsi di coming out: cosa sono l’omofobia interiorizzata e quella sociale? Come lavorare per giungere all’accettazione di se e come affrontare il rapporto con la famiglia??

Infine non dimenticheremo di parlare del caldo tema dei diritti in particolare di unioni, matrimonio e genitorialità….

Informazioni di base e risposte ai tanti quesiti sull’omosessuslita e il transessualismo. All’imtermo di questo percorso ci sara la possibilità di interagire, di raccontare la propria esperienza o di porre domande. Il corso e riservato alle ed ai soci mos ed alle persone interessate a partecipare al gruppo scuola.
Due gli appuntamenti previsti:

SABATO 11 & SABATO 18 OTTOBRE
h 15:30 – 18:30
C.C.S. Borderline in via Rockfeller 16/c, Sassari. Tel 079219025

Il seminario è a cura del gruppo scuola del Mos. Verrà illustrato anche il percorso formativo utilizzato nelle scuole superiori.

Ott
18
Sab
Seminario sull’identità sessuale, omo/transfobia, diritti GLBTQ @ CCS Borderline
Ott 18@15:30–18:30
Seminario sull'identità sessuale, omo/transfobia, diritti GLBTQ @ CCS Borderline | Sassari | Sardegna | Italia

Un seminario per approfondire tutte le tematiche connesse all’identità sessuale, all’omofobia, al coming out ed ai diritti di gay, lesbiche e transgender

  • Omosessuali si nasce o si diventa?
  • L’identità sessuale, che cos’è questa sconosciuta?
  • Qual’è la differenza tra ruolo di genere e identità di genere?
  • Ti sei mai chiesto/a cosa sono l’orientamento sessuale e il sesso biologico??

Di questo e molto altro parleremo in due appuntamenti dedicati alla formazione interna ed all’analisi delle tematiche connesse all’omosessualità ed alla transessualità per dare risposta a tutti quegli interrogativi che ci poniamo ogni giorno!!!
Scopriremo che esistono diversi fattori che compongono l’identità sessuale e quali sono gli elementi psicologici, sociologici e quelli legati al binomio cultura/natura ai quali appartengono.

Ma non finisce qui!!! Analizzeremo insieme i percorsi di coming out: cosa sono l’omofobia interiorizzata e quella sociale? Come lavorare per giungere all’accettazione di se e come affrontare il rapporto con la famiglia??

Infine non dimenticheremo di parlare del caldo tema dei diritti in particolare di unioni, matrimonio e genitorialità….

Informazioni di base e risposte ai tanti quesiti sull’omosessuslita e il transessualismo. All’imtermo di questo percorso ci sara la possibilità di interagire, di raccontare la propria esperienza o di porre domande. Il corso e riservato alle ed ai soci mos ed alle persone interessate a partecipare al gruppo scuola.
Due gli appuntamenti previsti:

SABATO 11 & SABATO 18 OTTOBRE
h 15:30 – 18:30
C.C.S. Borderline in via Rockfeller 16/c, Sassari. Tel 079219025

Il seminario è a cura del gruppo scuola del Mos. Verrà illustrato anche il percorso formativo utilizzato nelle scuole superiori.

Giu
4
Gio
I linguaggi dell’omofobia @ Aula Lessing dip. Scienze Umanistiche e Sociali
Giu 4@17:00–20:00
linguaggi_omofobia

“Un bacio tra donne? E’ come fare pipì per strada”. Carlo Giovanardi
“Due gay che si baciano mi fanno schifo”. Giuseppe Ciarrapico (Pdl),
“I gay sono malati, ma possono curarsi”. Romano La Russa (assessore Pdl alla Regione Lombardia),
“I gay garrotiamoli (ucciderli con la garrota stretta sul cranio ndr)” Pier Gianni Prosperini (assessore politiche giovanili Regione Lombardia)
“Matrimoni gay una sconfitta dell’umanità.” Cardinale Pietro Parolin (Segretario di Stato Vaticano)
“..non mi convincono i figli della chimica, i bambini sintetici, uteri in affitto, semi scelti da un catalogo” Dolce&Gabbana.

Queste sono alcune delle frasi di politici, religiosi, personaggi “famosi” italiani sull’omosessualità. Ma l’omofobia non si esprime solo a parole. Anche le leggi, le immagini, il senso comune fatto di risolini, ammiccamenti, sguardi di compassione concorrono a quella “omonegatività” che limita fortemente il percorso di determinazione della propria identità di molte lesbiche, gay e persone transgender. Quanto incidono i mass media, i discorsi pubblici e la legislazione di uno Stato nell’indirizzare l’opinione pubblica? E quanto incide la scuola nella formazione di una cultura più o meno rispettosa delle diversità? Il dibattito sulla legge contro l’omofobia e la reazione della destra politica e religiosa, come le tristemente note sentinelle in piedi, hanno evidenziato la confusione tra libertà di opinione e libertà di discriminazione. Così come le difficoltà a sviluppare percorsi formativi diversi all’interno delle scuole medie e superiori evidenziano che, ancora oggi, parlare di omosessualità evoca visioni strettamente legate al sesso, inteso nella sua forma più negativa. Di questo parleremo con
MASSIMO DELL’UTRI (Filosofia del Linguaggio Università di SS),
SONIA BORSATO (Storia dell’Arte SS),
SALVATORE IOVERNO (Psicologia Clinica e Dinamica Roma),
ANNA LAURA TOCCO (AGeDO – FLC CGIL SS),
MARIA GRAZIA MANCA (Ass. Politiche Sociali comune di SS),
MARIA ROSARIA NAPPA (Psicologia dello Sviluppo Roma)
e il contributo di VILIA FIORILLO e CONSUELO SARI (CPO SS)
Modera il dibattito MASSIMO MELE (MOS)

Dic
21
Sab
Alice in Borderline @ C.C.S Borderline
Dic 21@19:00
Alice in Borderline @ C.C.S Borderline

Sabato 21 Dicembre 2019 dalle ore 19:00, C.C.S. Borderline vi invita a scendere nella tana con i Conigli Bianchi per

🐰 ALICE IN BORDERLINE 🐰
una serata sierosconvolta & fieropositiva

Per la prima volta a Sassari la performer bianconiglia Siouxie e “Le Conseguenze Del Piacere” e la mostra manifesto “Six Little Rabbits”, che sfata le leggende urbane più tossiche su sessualità e Hiv attraverso le matite di 36 artivist* contro la sierofobia.

Movimento Omosessuale Sardo, CLAAS, le dragtastiche Darla Fracci e Rebecca Drag, le giochesse a premi contro lo stigma, i dj-set sconfinat* di Ninshubur e Tarka, e tutto il brivido dell’inatteso.

Vi aspettiamo dalle 19:00 con un buffet delle meraviglie.

Siate curios*, siate Alice.

L’ingresso è riservato ai soci AITES, con possibilità di tesseramento all’ingresso (tessera ad offerta libera).