Calendario

Mar
18
dom
Ne avete di finocchi in casa? Proiezione documentario e dibattito @ CCS Borderline
Mar 18@18:30–23:30

Incontro con il regista Andrea Meroni autore del documentario “Ne avete di finocchi in casa?” sulla figura dell’omosessuale nel cinema italiano. Partecipano al dibattito Francesco Pivetta, psicologo e formatore per Agedo nazionale e Luisa Cutzu, filmaker e docente di cinema.
All’interno della produzione cinematografica nazionale la figura dell’omosessuale è sempre stata trattata in modo macchiettistico e volutamente oltraggioso, come se gli unici modi per affrontare un tema a tutti gli effetti tabù fossero lo sfottò o la parodia. In particolare è nel cinema di genere degli anni Settanta, e nelle sue varie declinazioni, dalla commedia sexy al giallo, che si assiste ad una presenza costante, a tratti ossessiva, di personaggi gay, incarnazione, loro malgrado, di un sense of humor pecoreccio e sbrigativo e specchio di un clima culturale retrivo ed evidentemente omofobo. Per capirne le motivazioni il giovane regista milanese Andrea Meroni ha incontrato i principali protagonisti di quella stagione ormai lontana (come, ad esempio, Lino Banfi, Enrico Vanzina e Leo Gullotta), esperti, critici ed attivisti del movimento LGBTQ.

Mar
30
ven
USN EXPO in tour – rassegna di cortometraggi Queer @ CCS Borderline
Mar 30@20:00–23:30
USN EXPO in tour - rassegna di cortometraggi Queer @ CCS Borderline | Sassari | Sardegna | Italia

Venerdì 30 Marzo dalle ore 20:00 presso il CCS Borderline (via Rockfeller 16/c – Sassari) “Uno Sguardo Normale Expo – Sardinia Queer Short Film Festival”, evento dedicato a cortometraggi e lungometraggi a tema gay, lesbica, bisessuale, transgender e queer organizzato a Cagliari dall’associazione ARC insieme ad ARCinema e all’organizzazione studentesca universitARC dal 2002, approderà a Sassari per il consueto appuntamento “USN Expo in tour”.
Potremo vedere i cortometraggi premiati lo scorso dicembre e una selezione di quelli più interessanti dell’edizione 2017, scelti per noi dalle amiche e dagli amici di ARCinema.
Uno spaccato della realtà LGBT e Queer con lavori provenienti da tutto il mondo.
In programma “CALAMITY” di Maxime Feyers e Séverine De Streyker, vincitore del festival per la capacità di mostrare la dimensione del quotidiano che diviene narrazione di un’esperienza straordinaria nelle relazioni famigliari e nella loro trasformazione, nella “favolosità” che irrompe nella famiglia e cambia ogni cosa in quella “calamità” che travolge, sconvolge e si trasforma in vita vera, “LORIS STA BENE” di Simone Bozzelli, in cui lo stesso Loris è protagonista di un amore per il quale avrebbe fatto qualsiasi cosa, “ROSITA” di Pietro Pinto che rappresenta con romantica delicatezza un processo di riscoperta di sé e di liberazione sentimentale, anche in età matura e nonostante le avversità sociali, “DOLL’S EYES” di Jonathan Wysocki in cui si affronta il tema della vergogna e il senso di colpa e di come essa possa condizionare le nostre esistenze, “DUSK” di Jake Graf che ha dato voce a un tema che raramente trova cittadinanza nella filmografia lgbt ovvero la terza età e, per concludere, “EL CASAMIENTO” di Victor Quintero e Sergio Rey che tratta con ironia e leggerezza un argomento delicato come il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

L’appuntamento è organizzato dal Movimento Omosessuale Sardo in collaborazione con ARC e ARCinema.

Giu
8
ven
Welcome day – speciale Sense8 @ C.C.S Borderline
Giu 8@20:00–23:00
Welcome day - speciale Sense8 @ C.C.S Borderline | Sassari | Sardegna | Italia

Venerdi 8 giugno alle h20 presso il C.C.S Borderline – Via Rockfeller 16/C Sassari, ci incontreremo per un Welcome Day dedicato alla visione della puntata finale della serie “Sense8”, che verrà divulgata esclusivamente su Netflix proprio l’8 giugno.

Creata da J. Michael Straczynski e dalle sorelle transgender Lana e Lilly Wachowski, già note per l’ideazione della saga di Matrix, Sense8 ha colpito la popolazione LGBT+ sia per le tematiche trattate, sia per il senso della lotta per i diritti. Inoltre, il coraggio è parola chiave di tutta la seconda stagione e può essere declinato come forma di autodeterminazione e di non conformità alla norma.
Lo spirito di comunità e la diversità sono colonne portanti di questa coinvolgente serie.

Il Welcome Day è l’appuntamento mensile del Movimento Omosessuale Sardo, nato per socializzare, passare del tempo assieme, confrontarci su temi d’interesse per la “comunità”: un’occasione di scambio e di dibattito con la possibilità di bere un drink e mangiare qualcosa. L’ingresso è aperto a tutte le persone interessate a parteciparvi; possibilità di tesseramento all’ingresso.

Dic
1
sab
Tutti Pazzi per il bOrDErLiNe @ C.C.S. Borderline
Dic 1@19:00

Riapre, dopo una lunga pausa forzata, il circolo Arci Borderline, pub incontro multisessuale e multietnico. Un Borderline rinnovato ma con la stessa voglia di sperimentare, innovare e produrre cultura, arte e socialità. Darla Fracci e La Trave Nell’Okkio, accompagnate da dj Graffio, faranno gli onori di casa e vi introdurranno nei nuovi spazi Borderline: sala cinema, sala relax, sala fumatori, zona harem e, ovviamente, la zona bar e il palco. Dalle 20 l’aperitivo buffet, che sarà una costante nelle giornate di apertura. Solo per l’inaugurazione, il tesseramento agevolato (tessera Arci) ad un prezzo ribassato compreso di drink e buffet

Ma il 1° Dicembre è anche la giornata mondiale contro l’Aids e durante la serata sarà possibile contribuire alla raccolta fondi del Comitato lotta all’Aids Sassari (CLAAS) per la realizzazione della nuova campagna di informazione sull’Aids e le malattie sessualmente trasmissibili.

Foto copertina: Un particolare ringraziamento a Monica Fiori (sartoria “Oppure”) per gli abiti, Francesca Salaris per gli scatti, e tutte le comparse per aver prestato la propria immagine

Per tutto il resto ti aspettiamo il 1° Dicembre . . . non puoi mancare!!

Dic
6
gio
Holding the man – CinematoQueer, rassegna di cinema LGBT @ C.C.S. Borderline
Dic 6@20:00–22:30

Parte la rassegna CinematoQueer”, il cineforum a tematica LGBT+ e non solo, che ci accompagnerà fino all’estate 2019.
Ogni giovedí, presso la rinnovata sala cinema del C.C.S. Borderline; otto mesi di proiezioni alla ricerca delle tracce arcobaleno sparse nella storia del cinema mondiale. Cortometraggi, documentari, opere proiettate solo in festival sconosciuti, film cult e tanto altro per ridere, piangere, emozionarsi, indignarsi, conoscere ma anche sognare.
“Non sognarlo, vivilo!” cantava Frank-N-Furter nel finale del Rocky Horror Picture Show. E noi lo vivremo insieme a voi.

Di seguito vi presentiamo il film del primo appuntantamento:

HOLDING THE MAN (2015) / AUS 128min
Nel 1976, l’aspirante attore Timothy Conigrave frequenta lo Xavier College di Melbourne, un istituto privato cattolico, dove conosce John Caleo, promettente giocatore di rugby. Tra i due nasce una forte attrazione che li porta a vive re un legame profondo, che genera scandalo tra i loro compagni di scuola, i loro insegnanti e le rispettive famiglie. Tra alti e bassi, la loro storia d’amore durerà per oltre quindici anni, fino agli anni ottanta…