Mi proteggo, Ti proteggo. Campagna del MOS contro l’Aids

Si celebra oggi, 1° Dicembre, la giornata mondiale contro l’Aids, una malattia causata dal virus dell’HIV che si trasmette, principalmente, attraverso i rapporti sessuali non protetti. Oggi esistono diversi farmaci che, nella maggior parte dei casi, permettono di cronicizzare la malattia e di vivere più a lungo assumendo quotidianamente la terapia. Ma siamo ben lontani dal trovare una “cura” o un vaccino. In questi mesi di pandemia abbiamo un po’ dimenticato le altre malattie, alcune anche gravi, che faticano a trovare posto e considerazione nel nostro Servizio Sanitario Nazionale, e speriamo che presto tutto torni alla normalità. Ma abbiamo imparato l’importanza fondamentale della “protezione” e della verifica dell’eventuale positività attraverso test e tamponi.

Le mascherine ci proteggono e proteggono le altre persone dalla trasmissione del Covid, ma anche dell’influenza e di altre malattie a trasmissione aerea. Così come, nei rapporti sessuali, sono il preservativo e altri accorgimenti, come il dental dam o i guanti in lattice, a proteggerci dalla trasmissione dell’HIV e di altre MST (Malattie Sessualmente Trasmesse).
Non dobbiamo rinunciare al sesso, alle relazioni ed alla nostra socialità, ma dobbiamo farlo con la “TESTa”. Divertiamoci ma usiamo sempre le precauzioni e, se abbiamo dei dubbi, sottoponiamoci al test: ci permetterà di conoscere il nostro stato di salute per agire di conseguenza. Ricordiamo che il test dell’HIV è, per legge, anonimo e gratuito.
Sappiamo che in questo periodo è difficile sottoporsi al test nelle strutture pubbliche ma non impossibile: puoi richiedere il test anonimo al centro prelievi del Palazzo Rosa o sottoporti al test veloce che il MOS mette a disposizione della città con il progetto “Usa la TESTa” che ripartirà nei prossimi giorni. Stay tuned!

Leave a comment